E poi c’è musica e musica.



Il jazz ? No. E’ un genere che non mi prende e non permetto che mi piaccia.

Non amo ascoltarlo, tuttavia sono felice che esista.

Capire?

Non c'è nulla da capire.

Tuttavia il jazz gode della mia piena fiducia. Perché? mi rammenta la vita,

sempre uguale e mai la stessa.

Non capisco dove diavolo mi porta e perché mi commuova,

So per certo che mi irrita, mi disorienta. La sola felicità che mi procura è quando sento smettere di suonare.

Insopportabile jazz: ti scaraventa in un ginepraio di sensazioni caotiche,

ti assale la disperazione di chi non trova una via di uscita.

Intrappolato corpo e mente. Ma poi spunta da chissà dove il tema iniziale - ma dove ti eri cacciato? - E mi riporta a casa.

Non è piacevole come avventura, il jazz, ma è onesta.

Esperienza necessaria che non capisco

Non c'è nulla da capire!

Una cosa è certa: non mi piace il jazz.

Giù le mani dal jazz.

6 visualizzazioni